Emergenza sanitaria legata al COVID-19

Emergenza sanitaria legata al COVID-19

A oggi nessuna disposizione dalle autorità risulta in contrasto con l’organizzazione della prossima Pisa Half Marathon

L’organizzazione della Pisa Half Marathon di domenica 11 ottobre 2020 procede in accordo con le disposizioni delle autorità in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.

Domenica 08 Marzo 2020

Comunicato stampa.

Pisa, domenica 8 marzo 2020

Emergenza sanitaria legata al COVID-19

L’organizzazione della Pisa Half Marathon di domenica 11 ottobre 2020 procede in accordo con le disposizioni delle autorità in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.

A oggi nessuna disposizione emanata delle autorità competenti risulta in contrasto con l’organizzazione della prossima mezza maratona internazionale di Pisa e degli eventi a essa collegati (Pisa Ten e Pisa Family Run). Per questo motivo il Comitato Organizzatore (C.O.) ha deciso di continuare con i preparativi, monitorando costantemente l’evolversi della situazione sanitaria e prevedendo fin da ora una serie di misure che tutelano la salute e la partecipazione di tutti coloro che si sono già iscritti o che vorranno iscriversi.

Più di sette mesi ci separano dalla prossima edizione della Pisa Half Marathon, un lasso di tempo troppo lungo per poter fare delle previsioni circa l’evolversi della situazione sanitaria legata al virus COVID-19; previsioni che, in ogni caso, non spettano al C.O. della mezza maratona. Nel malaugurato caso di un annullamento della Pisa Half Marathon 2020 legato all’emergenza “COVID-19” è stata prevista, fin da ora e in deroga ai regolamenti generali, la possibilità per tutti gli iscritti a una qualunque delle iniziative della Pisa Half Marathon 2020 di spostare la loro iscrizione all’edizione successiva (2021) senza nessun costo aggiuntivo.

Altre misure in questo senso saranno sicuramente adottate qualora l’evolversi della situazione lo rendesse necessario.

“Il nostro pensiero e la nostra solidarietà non può che andare agli organizzatori delle manifestazioni podistiche colpite duramente da questa emergenza”. Queste le parole del prof. Ugo Boggi, l’ideatore della Pisa Half Marathon. “Ma la salute dei runner, e più ancora quella collettiva, viene prima di tutto. Non bisogna cedere all’allarmismo ma ascoltare e mettere in pratica le indicazioni degli esperti. Su queste basi noi continuiamo a prepararci per l’appuntamento di ottobre; di sicuro nei prossimi mesi avremo più informazioni per prendere le migliori decisioni su come procedere.”

Gli aggiornamenti sull’organizzazione e sui preparativi della manifestazione, le eventuali comunicazioni straordinarie verranno pubblicate sul sito ufficiale www.pisahalfmarathon.com e sui profili social Facebook (www.facebook.com/pisahalfmarathon), Twitter (PisaHMOfficial) e Instagram (www.instagram.com/pisahalfmarathon).

C.O.